Sinis Agricola

ConsorzioSinis Agricola


Dove siamo

 

  • TERRITORIO

 

Nel territorio di Cabras si trovano numerose zone lagunari di grande interesse naturalistico. Tra questi lo stagno di Cabras, che si estende per oltre 20 kmq, gli stagni di Mistras, di Mar´e Pauli e Pauli´e Sali, area protetta per la presenza di esemplari di pollo sultano, ormai in via di estinzione.

In queste zone lagunari si possono osservare splendidi esemplari di fenicotteri rosa, "Sa Genti Arrubia", come da sempre vengono chiamati dalle popolazioni del Campidano. 

Altra area di notevole valore naturalistico è il Parco Comunale di Seu raggiungibile anche piedi da San Giovanni di Sinis e dalla spiaggia di Is Arutas. Il suo promontorio, costituito da arenaria, si estende dalla zona di Maimone sino a Funtana Meiga.

Il parco è una vasta area coperta da quasi tutte le specie della macchia mediterranea in buono stato di conservazione e varie specie faunistiche tra cui il cinghiale, il riccio, il coniglio selvatico e la tartaruga.

Il Sinis è però principalmente una zona costiera ed infatti può contare numerosi chilometri di spiagge, caratterizzate dalla sabbia quarzifera dal colore bianchissimo e dalle dimensioni di chicchi di riso, interrotte ogni tanto da falesie e promontori rocciosi, che risultano collegati alla terraferma da lingue sabbiose come Capo San Marco.

Dal 1998 il Comune di Cabras è l´ente gestore dell´Area Marina Protetta Penisola del Sinis - Isola di Mal di Ventre area in cui è possibile svolgere numerose attività eco compatibili tra cui escursioni ambientali, birdwatching, snorkeling, immersioni guidate e mini crociere. All´interno dell´area marina protetta troviamo, inoltre, l´Isola di Mal di Ventre, che si estende per poco più di 1 kmq ed è situata in prossimità della costa settentrionale della Sardegna, a circa 4 chilometri e mezzo dal promontorio di Capo Mannu particolarmente affascinante per le sue caratteristiche naturalistiche e per il mare turchese che la circonda.

Oltre al grande patrimonio naturalistico, il Sinis possiede anche un enorme patrimonio di tipo archeologico: si possono visitare infatti numerosi siti tra cui Chiesa di San Giovanni, quella di Santa Maria, il Museo e i tanti nuraghi sparsi su tutto il territorio.

Cabras presenta ancora alcune caratteristiche tipiche degli antichi villaggi del centro Sardegna: piccole abitazioni, per lo più ad un piano, con muri in "ladres", il particolare mattone crudo Campidanese, realizzato con le povere risorse che il luogo offriva.

Grazie alla fertilità della zona, si è sviluppata una florida attività agricola, garantita dal vicino stagno di Cabras, sulle cui acque è possibile ancora oggi incontrare i pescatori che si muovono alla ricerca di muggini, anguille e capitoni con i "fassois", imbarcazioni tipiche realizzate intrecciando una tifa acquatica.