Un prodotto naturale

saporito e dolce

Una preziosa testimonianza di uno dei sapori più autentici tra le coltivazioni del bacino del Mediterraneo.

Il melone del Sinis è il principe tra le coltivazioni frutticole della zona del Sinis.

 

Qui il melone ha una tradizione antica testimoniata da tracce pervenute a noi da molto lontano. Gli studiosi hanno trovato 47 semi che a distanza di molti secoli sono ancora in grado di raccontare una storia a dir poco meravigliosa.

 

Semi di melone sono stati ritrovati nell’oristanese e sono riferibili all’età del Bronzo, datati tra il 1310 e il 1120 avanti Cristo. Questi costituiscono la prima testimonianza certa della coltivazione del melone nel bacino del Mediterraneo. Prima d’oggi la diffusione del melone nel Mediterraneo era stata attribuita a Greci e Romani in periodi molto più recenti.

Praticando le moderne tecniche, che il mercato mette a disposizione, i soci del Consorzio Sinis Agricola, sono riusciti a elevare al massimo le caratteristiche di questo prodotto per qualità e gusto.

Le peculiarità del terreno di queste zone, che declinano verso il mare, sono l'umidità e la salinità che conferiscono dolcezza al prodotto e l'uso delle acque pure dei pozzi che vengono usate per l'irrigazione.

La tradizione locale, non del tutto abbandonata, è anche impegnata nella coltura del "melone in asciutto". Si tratta di una coltivazione su terreno calcare che non abbisogna di innaffiature grazie alle sue caratteristiche di resistenza alla siccità.

Solidi principi

Etica del lavoro

Gestione delle risorse

Seguici sui social networks

  • Consorzio Sinis Agricola
Consorzio Agrario del Sinis | Sinis Agricola

©2020 - Sinis Agricola Consorzio Agrario del Sinis

Via dell'artigianato, zona artigianale snc 09072 Cabras P. IVA 01145740955

 

Cookies  |  Privacy Policy  |  Credits